Menu

Analisi tecnica dei mercati finanziari

Analisi tecnica dei mercati finanziari

L'analisi tecnica viene utilizzata dai traders di forex per identificare le tendenze nei mercati finanziari e alti livelli di prezzo con un'alta probabilità di rimbalzo, come supporto e resistenza. Permette di trovare segnali di trading con i punti di entrata e di uscita sul mercato dei cambi. L'analista tecnico studia la storia dell'evoluzione di un bene da un grafico. Identifica le aree chiave dei mercati finanziari in cui gli acquirenti e i venditori si incontrano.

Per fare una buona analisi del grafico, il trader forex cerca punti di confluenza tra diversi indicatori. A tal fine, ha vari strumenti come indicatori tecnici, trend e linee di supporto / resistenza, grafici e naturalmente lo strumento indispensabile per il grafico storico dei tassi di cambio.

L'analisi tecnica si basa essenzialmente sul fatto che alcune configurazioni di mercato sono cicliche e che l'azione dei prezzi viene ripetuta nel tempo. In contrasto con l'analisi fondamentale che esamina i fattori economici e le tendenze a lungo termine, l'analisi tecnica è il metodo più utilizzato dai commercianti di forex per prevedere i movimenti dei prezzi delle valute a breve termine. Questo è il motivo per cui è raccomandato per la negoziazione di prodotti con leva finanziaria come il forex spot o contratti per differenza. Il trader può analizzare i grafici su più unità di tempo a seconda del suo orizzonte di investimento. I grafici giapponesi a candele sono i più popolari tra gli analisti.

Tra il 25 e il 30% dei trader si affida esclusivamente all'analisi tecnica per cercare segnali di trading. Tuttavia, la maggior parte dei commercianti di forex considera approcci fondamentali e tecnici come complementari.

1) Determina le resistenze, i supporti e le linee di tendenza del forex

2) Determina la forza della tendenza (quantità di moto)

Momentum è una misura della velocità con cui il valore di un titolo cambia in un determinato periodo di tempo.

Gli operatori si concentrano su azioni o attività che si muovono in modo significativo in un'unica direzione su volumi elevati. Per fare questo, usano indicatori di slancio come RSI, Stocastico, CCI e %R Williams.

Come potete vedere, gli indicatori di momento sono essenzialmente composti da indicatori oscillanti che sono generalmente utilizzati per determinare le posizioni di ipercomprato e ipervenduto.

3) Determina la volatilità del forex

La volatilità è così alta nel trading che si possono trovare diversi indicatori che lo misurano o lo usano per generare segnali di trading. La volatilità è il tasso relativo al quale il prezzo di un titolo oscilla (verso l'alto o verso il basso). L'elevata volatilità si verifica quando i prezzi fluttuano rapidamente su e giù per un breve periodo di tempo. Se i prezzi si muovono lentamente, si può ritenere che abbiano una bassa volatilità.

4) Cicli, figure del grafico e azione dei prezzi