Menu

La teoria di Charles Henry DOW

Charles Dow

 

Charles Henry DOW (1850-1902) è considerato uno dei creatori dell'analisi tecnica. Era con Edward D. Jones il co-fondatore del famoso Wall Street Journal che pubblicò la sua teoria tra il 1900 e il 1902.

Per prevedere l'evoluzione futura dell'economia, nel 1884 ha creato l'indice azionario più antico del mondo, il Dow Jones.

Nonostante la significativa evoluzione dei mercati finanziari, la teoria sviluppata da Charles Dow è ancora efficace oggi. Tuttavia, è stato ripreso e migliorato dopo la sua morte da William Hamilton.

 

1) Il mercato tiene conto di tutti i dati noti

Secondo Charles DOW, i prezzi sono il risultato di tutte le informazioni disponibili e anticipate. Quando arrivano nuovi dati, i prezzi si adeguano a breve termine, ma senza influenzare la tendenza a lungo / medio termine.

Questo è uno dei principi di base dell'analisi tecnica che si concentra solo sui dati di mercato e non su dati fondamentali come le statistiche economiche oi risultati di business.

 

2) I tre tipi di tendenze

Questo grafico mostra che il prezzo di un'attività sottostante può salire verso l'alto nel breve periodo, ma potrebbe essere al ribasso a medio e lungo termine. Questa nozione di scala temporale è la chiave per comprendere l'evoluzione dei mercati.

La teoria di Dow deve essere utilizzata nei mercati di tendenza e non è interessata alla tendenza terziaria che è considerata soggetta a manipolazione dei prezzi.

La tendenza principale

La tendenza principale
Questa è la direzione principale del mercato a lungo termine.

La tendenza secondaria
Corregge la tendenza primaria a medio termine. È un consolidamento nel trading range (evoluzione del corso laterale) o un ritracciamento del corso (pull back).

La tendenza terziaria
Corrisponde alle fluttuazioni a breve termine contenute in una tendenza secondaria.

 

3) Una tendenza deve essere confermata dai punti alta e bassa

L'inversione di tendenza

 

Tendenza rialzista: il più alto raggiunto è più alto del precedente, il più basso raggiunto è più alto del minimo precedente.

La tendenza al ribasso: il minimo raggiunto è inferiore al minimo precedente, il più alto raggiunto è inferiore al massimo precedente.

L'inversione di tendenza: l'ultimo più alto è inferiore al precedente, la tendenza è messa in discussione, il turnaround sarà confermato al successivo più basso.

 

In una tendenza al rialzo

 

In una tendenza al rialzo, lo stop loss deve essere posizionato sotto il precedente minimo per evitare il pullback ma un cambio di tendenza. Quindi salirà al di sotto del minimo precedente come l'aumento.

Secondo Charles Dow, conta solo il prezzo di chiusura perché sono i dati il cui effetto psicologico è il più importante. I volumi confermano la forza della tendenza o il suo indebolimento.

 

 

4) Applicazione della teoria di Dow al trading sul Forex

Applicazione della teoria di Dow

Precedente : Strategie di trading sui mercati finanziari
  Seguente : Trading con la teoria delle onde di Elliott