Menu

Brokers

AvaTrade  Admiral Markets

XM  Skilling

XTB  FxOpen

Plus500  JFD Brokers  

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Borsa

DEGIRO

Investir comporta rischi di perdite

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

OKEx  Kraken

Skrill  PrimeXBT

Bitpanda

Tipi di conti per il trading e gli investimenti online

Tipi di conti

I conti di trading, e i tipi di conti, possono variare enormemente da un broker all'altro. Che si tratti di conti in contanti o a margine, conti per traders al dettaglio o professionali, la scelta migliore non è sempre ovvia. Qui esploriamo tutte le opzioni di conto, compresi alcuni conti "VIP" o "Gold" specifici del broker, e spieghiamo le tue opzioni.

Conti per traders individuali

In generale, i traders al dettaglio sono trader individuali che non hanno esperienza diretta di day trading professionale e spesso si affidano alla conoscenza e all'educazione acquisita dai siti dei broker. La maggior parte dei trader al dettaglio fa trading con il proprio denaro e può scambiare una varietà di strumenti di trading, come azioni, valute o indici azionari.

Quando si tratta dei diversi conti di trading disponibili per i trader individuali, è essenziale cercare il broker online più appropriato. Diversi broker addebitano commissioni di piattaforma diverse, che possono includere una tassa di utilizzo della piattaforma o una commissione per l'operazione.

I costi di transazione sono spesso incorporati nello spread di acquisto e vendita e non sono considerati una tassa.

Molte piattaforme forniscono anche consigli di acquisto regolari e un'utile base di conoscenza che può ampliare l'educazione dei singoli trader.

Limiti ESMA

La European Securities and Markets Authority (ESMA) ha imposto una serie di limiti ai trader al dettaglio per ridurre le perdite. Questi includono limiti di leva finanziaria di :

  • 30:1 su tutte le principali coppie di valute (conti Forex)
  • 20:1 sui principali indici o sull'oro
  • 10:1 su tutte le materie prime tranne l'oro
  • 5:1 sulle azioni
  • 2:1 sulle criptovalute

Questi limiti si applicano solo ai conti di trading situati nel SEE e che utilizzano un broker regolamentato in Europa. Le regioni di trading più popolari classificate come "non regolamentate" dall'ESMA includono Singapore, Australia, India e Canada - queste regioni sono ancora ben regolamentate, ma non sotto la giurisdizione dell'ESMA.

Livelli Bronzo, Argento e Oro

I trader individuali scopriranno che diversi marchi di broker offrono vari incentivi ai trader frequenti, e questi sono di solito legati al livello del conto. Per esempio, i trader che raggiungono lo status di bronzo, oro o VIP con il loro broker beneficeranno di termini e condizioni differenti rispetto agli altri trader.

Possono beneficiare di tassi di trading ridotti, accesso a un server premium con velocità più elevate, o forse un account manager dedicato. Tutti questi benefici possono essere un valido incentivo per i trader giornalieri, ma non sono ancora equivalenti all'offerta di un conto di trading professionale.

È anche possibile creare un conto in contanti o di margine.

Trading in contanti

I conti di trading in contanti sono limitati, quindi i trader possono usare solo i fondi depositati sul conto. Possono essere molto utili per i traders alle prime armi, poiché prevengono qualsiasi perdita di capitale inaccessibile.

Trading di margine

Se aprite un conto di trading con margine, il broker vi concederà una linea di credito (leverage). Questo può aiutare ad aumentare i guadagni potenziali, ma significa anche che i trader corrono il rischio di incorrere in perdite che possono essere inaccessibili. Questi tipi di conti sono generalmente più strettamente regolamentati, con la maggior parte dei broker che richiedono un investimento minimo prima di poter effettuare qualsiasi operazione di margine. È anche possibile che una chiamata di margine sia fatta dal broker e che sia richiesto un deposito più alto per coprire potenziali perdite.

Conti per traders professionisti

I conti di trading professionali sono disponibili solo per i trader con comprovati livelli di competenza e una certa quantità di capitale di investimento disponibile, di solito un minimo di 500.000 euro. Con questi conti, le restrizioni della European Securities and Markets Authority (ESMA) vengono rimosse e i trader possono usare una leva maggiore per una varietà di operazioni. Tuttavia, è importante notare che non esiste alcuna forma di protezione normativa per i commercianti professionisti.

Si presume che questi investitori esperti siano in grado di gestire i propri affari e di fare scelte entro i limiti regolamentari. Questo include la capacità di negoziare prodotti a rischio più elevato.

Nessuna restrizione al di fuori dell'Europa

A scanso di equivoci, va notato che le restrizioni dell'ESMA si applicano solo all'interno dell'UE, quindi i livelli di leva finanziaria nelle giurisdizioni non UE e non regolamentate non sono interessati.

Questo è il motivo per cui molti broker europei hanno deciso di trasferirsi dopo che l'ESMA ha introdotto regole severe sulla leva finanziaria.

I broker che offrono una leva elevata tendono ad essere basati in giurisdizioni offshore come il Belize e Vanuatu. I commercianti al dettaglio troveranno che è consigliabile iniziare a fare trading con livelli massimi di leva finanziaria di circa 1:10 o 1:25 inizialmente, per minimizzare le perdite potenziali.

Modi per evitare i limiti dell'ESMA

Come accennato in precedenza, passare a broker basati in luoghi non coperti dalla legislazione UE è un modo per evitare i requisiti di leva finanziaria stabiliti dall'ESMA. Tuttavia, bisogna riconoscere che questi regolamenti sono stati messi in atto per proteggere i commercianti al dettaglio e ridurre il rischio finanziario. I trader non dovrebbero assolutamente essere tentati di rivolgersi a broker non regolamentati per evitare le regole della leva finanziaria, perché questo non è sicuro e ci sono altre opzioni.

Una di queste opzioni è controllare se il vostro attuale broker ha già marchi offshore o filiali non UE. Molti broker hanno molti marchi regolamentati sotto il loro 'ombrello', quindi trasferire il tuo conto in una giurisdizione non UE o offshore è del tutto possibile. Basta contattare il vostro broker per saperne di più sulle altre marche che operano in località accettabili.

Infine, i trader al dettaglio che cercano un modo per evitare i divieti dell'ESMA potrebbero cercare di diventare trader professionisti. Non tutti i commercianti al dettaglio avranno questa capacità, ma lo svantaggio di diventare un commerciante professionista è che non c'è alcuna protezione normativa.

I trader professionisti dovranno avere almeno due anni di esperienza di trading in un ruolo finanziario rilevante e un livello minimo di fondi disponibili, di solito circa 500.000 sterline, ma che possono essere distribuiti su diversi conti. Ottenere lo status di trader professionista permette una maggiore leva nel forex e nei CFD.

Altri tipi di conto

Altri tipi di conti di trading includono conti PAMM e conti di micro trading.

Conti PAMM e MAM

I conti PAMM sono utilizzati per il trading di valuta estera e sono una soluzione ideale per gli investitori che hanno poco tempo. Questi conti utilizzano un pool condiviso di denaro per il trading sul mercato dei cambi. Le negoziazioni sono effettuate da trader esperti e gli investitori possono solitamente scegliere il trader che desiderano per gestire il loro capitale.

PAMM sta per "Percentage Allocation Module Management". Questo modello divide la dimensione degli scambi in base all'allocazione percentuale.

Un conto MAM fa qualcosa di simile, ma permette al gestore del fondo di gestire più conti di trading.

Micro conti di trading

I conti di micro trading si riferiscono a piccoli scambi di CFD e valute. Sono un buon modo per iniziare a fare trading sul forex per i trader che non hanno molto tempo da dedicare al trading. Le piccole dimensioni dei lotti e i requisiti di margine li rendono attraenti per i principianti o per chi è alle prime armi con il trading.

Conti demo

Abbiamo una pagina completa sui conti demo. Il punto di partenza ideale per la maggior parte dei trader. Ogni marchio rispettabile offre un conto demo gratuito, quindi approfittane e provane quanti ne vuoi prima di scegliere il miglior conto reale.

Conti gestiti

I conti gestiti possono essere un affare rischioso. Affidare la responsabilità del commercio a qualcun altro comporta molti pericoli. Se questa persona è anche impiegata dal broker, c'è anche un conflitto di interessi. Attenzione alle false promesse o garanzie di ricchezza istantanea.

I conti PAMM e MAM sono meno rischiosi, in quanto sono più strettamente regolamentati e il conflitto d'interessi viene rimosso in quanto i broker guadagnano denaro sulla base del volume piuttosto che sulle transazioni perse.

Alcuni conti di alto livello, come i conti VIP, possono coinvolgere un account manager - ma questo non è lo stesso di un conto gestito.

Il copy trading e il social trading non sono realmente conti gestiti, anche se possono facilitare il trading automatico.

In generale, è meglio assumersi la responsabilità del proprio trading.

Conti ECN

Un conto ECN dà a te, il trader, accesso diretto ai mercati, senza passare attraverso un market maker (come fa la maggior parte dei broker). Questo di solito significa spread più stretti, ma anche piattaforme di trading più complesse.

Conti DMA - Accesso diretto al mercato

Un conto DMA è molto simile a un conto ECN - come suggerisce il nome, si ha accesso diretto al mercato - ma gli scambi ECN sono piazzati direttamente sul mercato attraverso una rete anonima, mentre i conti DMA hanno contratti con un fornitore di liquidità specifico.