Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

City Traders Imperium  

Cosa sono gli eurobond?

eurobond

Gli Eurobond sono obbligazioni emesse in una valuta diversa da quella del Paese in cui l'obbligazione è emessa.

In altre parole, un Eurobond è un'obbligazione emessa in una valuta diversa da quella del Paese in cui ha sede l'emittente.

Ad esempio, un'obbligazione emessa da una società britannica in dollari statunitensi sarebbe considerata un'euro-obbligazione.

Analogamente, anche un'obbligazione emessa da una società giapponese in euro sarebbe un'euro-obbligazione.

Gli Eurobond sono tipicamente emessi da società multinazionali, organizzazioni sovranazionali e governi per raccogliere capitali da investitori internazionali.

Sono spesso emessi in grandi tagli e scambiati sul mercato obbligazionario internazionale, consentendo agli emittenti di attingere a un pool globale di investitori e di ottenere condizioni di finanziamento potenzialmente più favorevoli.

Gli eurobond possono essere denominati in qualsiasi valuta, ma i tagli più comuni sono il dollaro USA, l'euro e il franco svizzero.

Possono avere diverse scadenze, da quelle a breve termine (meno di un anno) a quelle a lungo termine (più di 30 anni).

Vantaggi degli Eurobond

Uno dei vantaggi degli eurobond è che consentono agli emittenti di diversificare la base di investitori e di accedere a finanziamenti da una gamma più ampia di investitori.

Possono inoltre fornire una copertura contro il rischio di cambio, in quanto l'emittente può far corrispondere la valuta dell'obbligazione alla valuta dei futuri flussi di cassa attesi.

Tuttavia, possono anche esporre gli emittenti al rischio di cambio se il tasso di cambio tra la valuta dell'obbligazione e la valuta locale dell'emittente fluttua in modo significativo.

Obbligazioni estere ed Eurobond

Le obbligazioni estere e gli eurobond sono due tipi di strumenti di debito che consentono ai mutuatari di raccogliere fondi sui mercati internazionali, ma esistono differenze fondamentali tra i due.

Le obbligazioni estere sono emesse da un'entità straniera in un mercato nazionale in una valuta diversa da quella del paese dell'emittente.

Ad esempio, una società giapponese che emette obbligazioni denominate in dollari sul mercato statunitense.

Il principale vantaggio delle obbligazioni estere è che consentono alle società emittenti di accedere a una base di investitori più ampia e di beneficiare di costi di finanziamento potenzialmente più bassi.

Gli Eurobond, invece, sono emessi in una valuta diversa da quella del Paese in cui viene emessa l'obbligazione, ma non nella valuta del Paese dell'emittente.

Gli eurobond sono solitamente denominati nelle principali valute, come il dollaro USA, l'euro o lo yen giapponese, e sono venduti a investitori di diversi Paesi.

Gli eurobond possono essere emessi sia da soggetti nazionali che esteri, ma di solito sono emessi da grandi società o governi.

Uno dei vantaggi degli eurobond è che offrono agli emittenti un modo per diversificare le fonti di finanziamento e ridurre l'esposizione ai tassi di interesse nazionali o alle fluttuazioni valutarie.

Inoltre, gli Eurobond sono generalmente emessi secondo il diritto inglese, che è ampiamente accettato e fornisce un quadro giuridico stabile per gli obbligazionisti.

Come fare trading sul mercato degli Eurobond?

Il trading sul mercato degli Eurobond può essere un'opportunità redditizia per gli investitori, in quanto offre un'esposizione a un'ampia gamma di obbligazioni emesse da governi, società e altre entità denominate in euro.

Ecco alcuni passi per iniziare:

  • Fare ricerche: prima di investire nel mercato degli eurobond, è essenziale comprendere le dinamiche del mercato, gli attori principali e i fattori che possono influenzare i prezzi delle obbligazioni.
  • Scegliere un broker: dopo aver fatto ricerche sul mercato ed essere pronti a investire, è necessario scegliere un broker. Scegliete un broker affidabile e autorizzato a negoziare eurobond.
  • Determinare la strategia di investimento: Decidete la vostra strategia di investimento in base ai vostri obiettivi, alla vostra tolleranza al rischio e alla vostra situazione finanziaria. Le strategie d'investimento più diffuse includono il buy and hold, il trading e l'arbitraggio.
  • Selezionare l'Eurobond in cui si desidera investire: Una volta decisa la vostra strategia d'investimento, dovrete selezionare l'Eurobond specifico in cui volete investire. Potete scegliere singole obbligazioni o investire in un fondo obbligazionario.
  • Monitorare il mercato: seguite attentamente il mercato e gli indicatori economici chiave, gli sviluppi politici e altri eventi che possono influenzare i prezzi delle obbligazioni. Questo vi aiuterà a prendere decisioni informate e a modificare la vostra strategia di investimento, se necessario.
  • Trading: una volta selezionata un'obbligazione, potete effettuare un ordine tramite il vostro broker. Ricordate che i prezzi delle obbligazioni fluttuano, quindi è essenziale essere pazienti e aspettare l'occasione giusta per acquistare o vendere.
  • Gestire il portafoglio: una volta investito in euro-obbligazioni, è fondamentale rivedere regolarmente il portafoglio e, se necessario, modificare la strategia di investimento.

Broker di CFD obbligazionari

Brokers CFD obbligazionari Piattaforme di trading Sito ufficiale
10-year US Treasury Note Futures CFD
10-year Germany Bund Futures CFD
MetaTrader 4 e 5Admirals
Bobl, Bund, Buxl, Schatz, BTP a lungo termine, Titoli di Stato giapponesi, Gilt a lungo termine, Buoni del Tesoro decimali, T-Note decimali 2 anni, 5 anni e 10 anniIG, ProRealTime,
MT4
IG
US TNote 10Y - 30Y
Gilt 10Y Bond
GER 10Y Bond
MetaTrader 4 e 5
Markets Webtrader
Markets
Euro BTP, Euro Schatz, Euro Bund, Euro Bobl, US T-Bond MetaTrader 4 e 5
ActivTrader, TradingView
ActivTrades
Euro-Bund
Titoli di Stato giapponesi
MetaTrader 4 e 5
AvaOptions
AvaTrade
Il trading di CFD comporta un rischio significativo di perdita, pertanto non è adatto a tutti gli investitori. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro con il trading di CFD.

Che tipo di rendimento si può ottenere con gli Eurobond?

Il rendimento degli Eurobond può variare in base a diversi fattori, quali il merito di credito dell'emittente, la durata della scadenza, i tassi di interesse prevalenti e le condizioni di mercato.

In generale, il rendimento degli Eurobond è calcolato come il pagamento della cedola annuale diviso per il prezzo dell'obbligazione.

Gli investitori possono trovare rendimenti più alti o più bassi nelle euro-obbligazioni, a seconda del tipo di obbligazione in cui investono.

Ad esempio, gli Eurobond emessi dal governo di Paesi con un rating elevato, come la Germania o i Paesi Bassi, possono offrire rendimenti più bassi, mentre le obbligazioni emesse da società o Paesi emergenti possono offrire rendimenti più elevati per compensare il rischio più elevato.

Le obbligazioni con scadenze più lunghe tendono a offrire rendimenti più elevati e non è raro trovare eurobond con scadenze di 20-30 anni o più che offrono rendimenti del 2-3%, ma questo può variare a seconda dei tassi di interesse prevalenti.

È essenziale notare che i rendimenti obbligazionari possono cambiare rapidamente a seconda delle condizioni di mercato e gli investitori dovrebbero monitorare attentamente il mercato per prendere decisioni informate sui loro investimenti.

È inoltre importante tenere conto di altri fattori come il rischio valutario, l'inflazione e le potenziali variazioni del rating del credito che possono influire sul valore e sul rendimento dell'obbligazione.

FAQ - Eurobond

Quali sono i vantaggi degli Eurobond?

Gli eurobond sono obbligazioni emesse e negoziate al di fuori del paese della valuta in cui sono denominati.

Ad esempio, un eurobond denominato in dollari USA può essere emesso a Londra o a Hong Kong.

I vantaggi degli Eurobond sono i seguenti:

  • Accesso a una base di investitori globale: gli Eurobond sono accessibili a un'ampia gamma di investitori in tutto il mondo, il che aumenta la domanda potenziale di obbligazioni e può tradursi in costi di prestito più bassi.
  • Diversificazione: per gli emittenti, gli Eurobond offrono l'opportunità di diversificare le fonti di finanziamento e di ridurre la loro dipendenza dai mercati nazionali. Per gli investitori, gli Eurobond offrono la possibilità di diversificare il proprio portafoglio in diverse valute e mercati.
  • Flessibilità: gli Eurobond possono essere strutturati per soddisfare le esigenze specifiche di emittenti e investitori. Possono essere denominati in diverse valute e avere scadenze, tassi cedolari e caratteristiche di rimborso differenti.
  • Riduzione dei requisiti normativi: L'emissione di Eurobond può comportare una minore sorveglianza normativa rispetto all'emissione di obbligazioni nei mercati nazionali. Ciò può essere particolarmente interessante per gli emittenti che vogliono evitare i requisiti normativi del proprio Paese.
  • Riduzione del rischio valutario: gli Eurobond possono consentire agli emittenti di gestire il rischio valutario prendendo a prestito in una valuta diversa dalla propria. Per gli investitori, gli Eurobond possono fornire un'esposizione a diverse valute e ridurre potenzialmente il loro rischio valutario.

Nel complesso, gli eurobond rappresentano un modo flessibile ed efficiente per gli emittenti di accedere ai mercati globali dei capitali e per gli investitori di diversificare i loro portafogli.

Qual è la differenza tra un'obbligazione yankee e un'euro-obbligazione?

Le obbligazioni yankee e gli eurobond sono entrambi tipi di obbligazioni emesse da entità straniere sui mercati internazionali dei capitali.

Tuttavia, esistono alcune differenze fondamentali tra i due tipi di obbligazioni:

  • Valuta: la principale differenza tra le obbligazioni yankee e gli eurobond è la valuta in cui sono denominati. Le obbligazioni yankee sono emesse da entità straniere nel mercato statunitense e sono denominate in dollari USA, mentre gli eurobond sono emessi in mercati non nazionali e sono denominati in una valuta diversa da quella del Paese in cui viene emessa l'obbligazione.
  • Mercato: le obbligazioni Yankee sono emesse sul mercato statunitense e sono soggette alla regolamentazione statunitense, mentre gli Eurobond sono emessi su mercati non nazionali e non sono soggetti ad alcun regime normativo specifico.
  • Base di investitori: le obbligazioni yankee sono vendute principalmente agli investitori statunitensi, mentre gli eurobond sono venduti a una base di investitori più globale.
  • Dimensioni: le obbligazioni yankee tendono ad avere dimensioni maggiori rispetto agli eurobond, poiché sono emesse in un mercato più ampio e più liquido.
  • Tasso d'interesse: le obbligazioni yankee offrono in genere un rendimento superiore a quello dei Treasury statunitensi, mentre gli eurobond offrono in genere un rendimento inferiore a quello di obbligazioni nazionali comparabili a causa della loro natura internazionale.

In breve, sebbene sia le obbligazioni yankee che gli eurobond siano obbligazioni internazionali, le principali differenze sono le seguenti:

  • La valuta in cui sono denominati
  • Il mercato in cui vengono emesse
  • la base di investitori a cui si rivolgono
  • la loro dimensione
  • il loro tasso di interesse

Conclusione - Eurobond

Gli eurobond sono titoli di debito emessi da società, governi o organizzazioni internazionali in una valuta diversa da quella nazionale.

Gli eurobond sono denominati in una valuta come l'euro, il dollaro USA o lo yen e vengono venduti agli investitori di tutto il mondo.

Il tasso d'interesse degli eurobond è solitamente fisso e le obbligazioni hanno una scadenza che va da pochi anni a diversi decenni.

Gli eurobond offrono agli emittenti un modo per accedere ai mercati internazionali dei capitali e diversificare le proprie fonti di finanziamento.

Gli investitori sono attratti dagli Eurobond perché offrono rendimenti più elevati rispetto alle obbligazioni nazionali comparabili e consentono una diversificazione del portafoglio.