Menu

Pregiudizio sulla reazione eccessiva e sulla disponibilità del trader

sulla disponibilità del trader

Una delle conseguenze delle emozioni dei trader nei mercati azionari è una reazione eccessiva alle nuove informazioni. A seconda dell'efficienza del mercato, le nuove informazioni dovrebbero riflettersi più o meno immediatamente nel prezzo di un titolo. Ad esempio, le buone notizie dovrebbero aumentare il valore di un'azienda e quindi il prezzo delle azioni, e il prezzo delle azioni non dovrebbe diminuire se non ci sono nuove informazioni.

Tuttavia, la realtà tende a contraddire questa teoria. Spesso, i partecipanti al mercato azionario reagiscono in modo eccessivo alle nuove informazioni, creando un movimento più ampio nel prezzo di un titolo. Sembra inoltre che questo aumento dei prezzi non sia una tendenza permanente: sebbene la variazione dei prezzi sia generalmente improvvisa e significativa, l'aumento si erode nel tempo.

Vincitori e perdenti

Nel 1985, gli accademici di finanza comportamentale Werner De Bondt e Thaler Richard hanno pubblicato uno studio sui rendimenti della Borsa di New York per un periodo di tre anni. Hanno separato le prime 35 azioni in un "portafoglio dei vincitori" e le ultime 35 azioni in un "portafoglio dei perdenti". Bondt e Thaler hanno quindi monitorato per tre anni la performance di ciascun portafoglio rispetto ad un indice di mercato rappresentativo.

Sorprendentemente, è stato riscontrato che il portafoglio dei perdenti ha costantemente sovraperformato l'indice di mercato, mentre il portafoglio dei vincitori ha costantemente sottoperformato. In totale, il divario cumulativo tra i due portafogli è stato di quasi il 25% nei tre anni. In altre parole, sembra che i "vincitori" originali siano diventati "perdenti" e viceversa.

Cos'e' successo? Cos'e' successo? In entrambi i portafogli azionari, gli investitori hanno reagito in modo eccessivo. In caso di perdita di azioni, gli investitori hanno reagito in modo eccessivo alle cattive notizie, provocando un calo sproporzionato dei prezzi delle azioni. Dopo un po' di tempo si sono resi conto che il loro pessimismo non era pienamente giustificato e che le scorte erano sottovalutate, per cui le scorte in perdita hanno iniziato a rimbalzare. Con i portafogli dei vincitori è successo il contrario: gli investitori si sono finalmente resi conto che la loro esuberanza non era pienamente giustificata.

Secondo il pregiudizio della disponibilità, le persone tendono a pesare le loro decisioni su informazioni più recenti, influenzando così qualsiasi nuova opinione sulle ultime notizie.

Succede sempre nella vita reale. Ad esempio, supponiamo di vedere un incidente stradale lungo un tratto di strada che si usa regolarmente per recarsi al lavoro. Quindi probabilmente inizierai a guidare con cautela la settimana dopo. Anche se la strada non è più pericolosa di prima, l'incidente ti ha fatto reagire in modo eccessivo, ma le tue vecchie abitudini di guida riprenderanno la settimana successiva.

Evitare i pregiudizi di disponibilità

La lezione più importante è mantenere il senso della prospettiva. È facile rimanere aggiornati sulle ultime notizie, gli approcci a breve termine di solito non danno i migliori risultati di investimento. Se fate un lavoro di ricerca approfondito, capirete meglio il vero significato delle ultime notizie e reagirete di conseguenza. Ricordati di concentrarti sull'immagine a lungo termine.

Sintesi - Teoria della finanza comportamentale