Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

OKX  Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

Fidelcrest  City Traders Imperium

Presa di liquidità nel Forex con una strategia di trading

Presa di liquidità

Nel forex trading, la liquidità è l'elemento vitale che consente al mercato di funzionare senza problemi. Rappresenta la facilità con cui le valute possono essere acquistate o vendute a prezzi stabili. Ma c'è un fenomeno che di tanto in tanto mette in agitazione i trader, noto come "liquidity grab". Questo evento gioca un ruolo cruciale nel trading, offrendo sia opportunità che sfide ai trader. Comprendere i liquidity grab è essenziale, soprattutto per coloro che cercano di navigare nel mercato FX in modo più efficace.

Approfondimenti chiave

  • I livelli psicologici dei prezzi hanno un'influenza significativa sul trading FX e fungono da punti focali per la presa di liquidità.
  • Per identificare con successo la liquidità è necessario essere in grado di riconoscere i rapidi movimenti di prezzo e le inversioni intorno ai livelli chiave.
  • L'analisi degli eventi di liquidità passati può fornire indizi sui loro meccanismi e potenziali indicatori di eventi di liquidità futuri.
  • La conoscenza degli eventi macroeconomici e degli annunci delle banche centrali è essenziale, in quanto possono far precipitare i deflussi di liquidità.
  • Un trading efficace sulla liquidità richiede disciplina, controllo emotivo e una strategia di gestione del rischio ben ponderata.

Che cos'è la liquidità?

La liquidità nel mercato dei cambi si riferisce alla capacità di acquistare o vendere valute senza causare grandi oscillazioni di prezzo. Un mercato liquido è pieno di acquirenti e venditori, il che assicura che le transazioni possano essere eseguite rapidamente e a prezzi prevedibili. Questo elevato livello di liquidità rende il mercato dei cambi particolarmente interessante, in quanto offre stabilità e bassi costi di transazione.

Tuttavia, la liquidità non influisce solo sulle modalità di esecuzione delle operazioni, ma anche sulle strategie di trading e sulla volatilità del mercato. Nei mercati altamente liquidi, i prezzi tendono a muoversi più facilmente, con meno manipolazioni. Al contrario, nei mercati meno liquidi, gli scambi possono non essere eseguiti come previsto, con conseguente aumento della volatilità e del rischio di movimenti di prezzo inaspettati.

Che cos'è una stretta di liquidità?

Una liquidity squeeze si verifica quando si verifica un improvviso aumento degli acquisti o delle vendite, che provoca una forte fluttuazione dei prezzi. Ciò accade spesso quando i trader istituzionali (i "big player") eseguono ordini di grandi dimensioni, puntando su aree in cui sono stati piazzati molti ordini di stop-loss da parte dei singoli trader. L'obiettivo è far scattare questi ordini di stop-loss per creare un movimento di prezzo favorevole, consentendo ai trader istituzionali di entrare o uscire dalle loro posizioni a prezzi più vantaggiosi.

stretta di liquidità

I meccanismi alla base della ricerca di liquidità sono relativamente semplici, ma profondamente strategici. I trader istituzionali cercano sacche di liquidità, ossia luoghi in cui i trader retail hanno piazzato ordini di stop-loss. Spingendo il prezzo a questi livelli, possono "accaparrarsi" questa liquidità, provocando un effetto a catena. Si tratta di un fenomeno diverso dalle normali fluttuazioni del mercato, che dipendono dalle notizie economiche generali, dalle tendenze e dal sentimento dei trader. L'accaparramento di liquidità è un'azione deliberata dei trader istituzionali per manipolare temporaneamente le condizioni di mercato.

Partecipanti alla fornitura di liquidità

Esistono due tipi principali di partecipanti: i trader al dettaglio, come voi e io, e i trader istituzionali, come le banche e gli hedge fund, spesso definiti "Smart Money". I piccoli trader contribuiscono alla liquidità del mercato, ma spesso ci rimettono quando la liquidità viene sottratta. Questo perché non hanno la quota di mercato finanziario necessaria per influenzare in modo significativo i prezzi di mercato.

Nell'immagine sottostante, la prima parte mostra il mercato che si muove agevolmente appena sopra un livello speciale, noto come zona di supporto. È qui che le persone "normali", note come trader al dettaglio, sono attive e tutto è abbastanza tranquillo. Nella seconda parte, vediamo il prezzo scendere brevemente al di sotto di questo livello, per poi risalire dopo aver colpito gli stop-loss di questi particolari trader. Gli stop-loss sono come uscite di emergenza che permettono ai trader di limitare le perdite. Quando vengono attivati, consentono ai grandi operatori o alle istituzioni di acquistare a prezzi inferiori. È per questo che si parla di "presa di liquidità". La liquidità creata dall'attivazione degli ordini di stop-loss viene assorbita dalle istituzioni.

liquidity grab 2

D'altro canto, gli operatori "Smart Money" svolgono un ruolo essenziale nell'innescare la fornitura di liquidità. Grazie ai loro ingenti capitali, possono eseguire ordini di grandi dimensioni che muovono il mercato. Le loro azioni sono strategiche e mirano a sfruttare le reazioni prevedibili del mercato a determinati livelli di prezzo. Comprendere il comportamento di questi trader istituzionali può dare ai trader al dettaglio un'idea dell'eventuale sottrazione di liquidità, fornendo loro indizi su quando entrare o uscire dal mercato per evitare di essere catturati dall'onda.

Identificare la liquidità nel Forex

Riconoscere una stretta di liquidità quando si verifica può essere la chiave per prendere decisioni di trading informate. Esistono diversi indicatori e modelli grafici che segnalano una potenziale stretta di liquidità.

I movimenti di prezzo bruschi, in particolare quelli che si invertono rapidamente in un breve periodo di tempo, sono segnali rivelatori. Ad esempio, un'improvvisa impennata dei prezzi al di sopra di un precedente massimo o minimo e poi un rapido ritracciamento possono indicare che la liquidità è stata sottratta.

Un altro indicatore è la presenza di grandi stoppini sui grafici a candela, in particolare nelle aree in cui ci aspetteremmo che gli ordini di stop-loss siano raggruppati, come appena sopra o sotto i massimi e i minimi recenti, o importanti livelli psicologici (numeri tondi) e aree di supporto o resistenza. Questi wick suggeriscono che il prezzo ha testato un livello in cui è stata catturata la liquidità e poi si è ritirato, sia per la mancanza di interesse sostenuto a quel livello di prezzo, sia perché il sequestro di liquidità previsto ha avuto successo.

liquidity grab 2

Strategia di trading per l'acquisizione di liquidità nel Forex

Questa strategia di trading si concentra sull'acquisizione di liquidità nelle aree di resistenza, dove i prezzi si rompono brevemente al di sopra della resistenza prima di tornare indietro. Consiste nell'individuare le rotture deboli monitorando il volume e i pattern ribassisti, per poi assumere posizioni corte quando i prezzi si ritirano nella zona di resistenza. Con stop-loss fissati al di sopra del picco di breakout per limitare le perdite e obiettivi di profitto basati sui livelli di supporto, la strategia enfatizza la gestione del rischio controllando la dimensione delle operazioni. È progettata per sfruttare la dinamica di inversione per ottenere potenziali profitti, utilizzando il backtesting e la pratica per perfezionare la sua efficacia. Ecco i passi da seguire:

liquidity grab 4

  • Identificare le aree di resistenza: utilizzare i dati storici e gli indicatori tecnici per identificare le aree di resistenza che il prezzo ha avuto difficoltà a superare.
  • Osservare i falsi breakout: osservare se il prezzo si rompe sopra la resistenza con un volume basso, indicando un falso breakout.
  • Confermare che è stata presa liquidità: osservare un rapido ritorno alla zona di resistenza con un aumento del volume di vendita, che indica un'inversione.
  • Prendere una posizione corta: non appena il prezzo torna nella zona di resistenza, prendere una posizione corta, scommettendo su un calo del prezzo.
  • Impostate un ordine di stop-loss: collocate un ordine di stop-loss appena sopra il picco del falso breakout per ridurre al minimo le perdite potenziali.
  • Obiettivi di profitto: Determinare i punti di uscita in base ai livelli di supporto sotto il punto di ingresso o utilizzando gli indicatori tecnici.
  • Utilizzare un trailing stop-loss: impostare un trailing stop-loss per garantire i profitti se il prezzo continua a muoversi favorevolmente.
  • Gestire il rischio: calcolare la dimensione della posizione in base al livello di stop-loss e a una soglia di rischio predeterminata (dall'1 al 2% del capitale di trading).
  • Monitoraggio continuo: regolare gli obiettivi di stop-loss e di profitto in base all'andamento del mercato.
  • Backtesting e pratica: testate la strategia utilizzando i dati storici e fate pratica su un conto demo prima di effettuare operazioni dal vivo.

Cifre psicologiche e presa di liquidità

I livelli psicologici di prezzo sono numeri tondi che i trader spesso considerano obiettivi o barriere importanti, come 1,3000 per GBP/USD o 1,0000 per EUR/USD. Questi livelli sono importanti perché molti trader piazzano ordini intorno ad essi, rendendoli ideali per accumulare liquidità. Capire come funzionano questi livelli può dare ai trader un vantaggio, consentendo loro di anticipare e negoziare le prese di liquidità in modo più efficace. Ad esempio, se una coppia di valute si avvicina a un numero tondo e improvvisamente si muove al di sopra o al di sotto di esso prima di invertire rapidamente la rotta, questo potrebbe essere un segno di cattura di liquidità che punta agli ordini di stop-loss piazzati intorno a questi livelli psicologicamente significativi.

Errori da evitare

Un errore comune è quello di non riconoscere la natura temporanea di un'iniezione di liquidità e di confonderla con un vero movimento di mercato. I trader dovrebbero anche evitare di piazzare ordini di stop-loss troppo vicini a livelli psicologici o ad aree di liquidità nota, senza tenere conto della possibilità che la liquidità venga prelevata. La disciplina e il controllo emotivo sono essenziali; reagire impulsivamente a movimenti improvvisi del mercato senza conferme può portare a perdite. Un trading di liquidità di successo richiede un approccio calmo e calcolato e una comprensione delle dinamiche di mercato.

Riflessioni finali

La comprensione e la negoziazione delle chiamate di liquidità possono costituire una parte preziosa della strategia di un trader forex, offrendo l'opportunità di capitalizzare i movimenti di mercato guidati dalle azioni dei trader istituzionali. Riconoscendo il significato dei numeri psicologici, analizzando esempi reali per ottenere una visione, tenendosi aggiornati sugli eventi di mercato ed evitando le insidie più comuni, i trader possono migliorare le loro possibilità di successo. La chiave è la pratica, la pazienza e l'apprendimento continuo per integrare efficacemente le strategie di liquidità nel vostro approccio di trading complessivo per ottenere risultati migliori.

I migliori broker di CFD

CFD Brokers Piattaforma Regolazione Aprire un conto demo
MetaTrader 4 e 5
AvaOptions
ASIC, CBFSAI, FRSA, BVI FSC, FSCA, JFSA, OCRCVM AvaTrade
MetaTrader 4 e 5
cTrader, TradingView
FCA, ASIC, CySEC, BaFin, DFSA, SCB, CMAPepperstone
xStation 5 FCA, KNF, CySEC, BIFSC, CNMV, DFSA, FSCAXTB
MetaTrader 4 e 5 CySEC, FCA, ASIC, JSC, OCRCVM, FSCAAdmirals
MetaTrader 4 e 5
ActivTrader, TradingView
FCA, CSSF, SCB, BACEN & CVM, CMVMActivTrades
MetaTrader 4 y 5
ActivTrader, TradingView
FCA, BaFin, ASIC, FINMA, FSCA, MAS, FMA, DFSA, JFSA, CFTCIG
MetaTrader 4 e 5 CySEC,ASIC,BIFSC XM
ASIC: Australia, BaFin: Germania, BIFSC: Belize, BVI FSC: Isole Vergini britanniche, BACEN e CVM: Brasile, CySEC: Cipro, CNMV: Spagna, CMVM: Portogallo, CSSF: Lussemburgo, CFTC: USA, CBFSAI: Irlanda, CMA : Oman, DFSA: Dubai, FCA: Regno Unito, FINMA: Svizzera, FSPR - FMA: Nuova Zelanda, FRSA: Abu Dhabi, FSA: Seychelles, FSCA: Sud Africa, JFSA: Giappone, JSC: Giordania, KNF: Polonia , MAS: Singapore, IIROC: Canada, SCB: Bahamas, VFSC: Vanuatu
Il trading di CFD comporta un significativo rischio di perdita, quindi non è adatto a tutti gli investitori. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading di CFD.