Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

Fidelcrest  City Traders Imperium

Come impostare un obiettivo di "stop loss & take profit"

stop loss & take profit

Il tema dello stop loss e dell'investimento target di profitto è davvero un argomento molto ampio. Questo articolo non tratta tutti i dettagli di stop loss e investimenti mirati, ma vi darà una buona panoramica generale delle cose più importanti su questo argomento.

Posizionamento di Stop Loss

Inizio a investire lo stop loss per diversi importanti motivi. In primo luogo, si dovrebbe sempre pensare al rischio prima della ricompensa e ci si dovrebbe concentrare almeno il doppio sul rischio per ogni operazione rispetto alla ricompensa. In secondo luogo, dobbiamo determinare il nostro stop loss e poi determinare l'entità della nostra posizione sul trade, i potenziali guadagni e perdite di dollari e i nostri multipli R. Tutto questo diventerà più chiaro mentre leggete se siete stati confusi da quest'ultima frase.

Teoria generale del posizionamento dello stop loss :

Uno stop loss dovrebbe essere posto ad un livello logico, cioè ad un livello che ci dica sia quando il nostro segnale di trading non sarà più valido sia quando avrà senso nel contesto della struttura del mercato circostante.

La prima opzione è quindi quella di lasciare che sia il mercato a liquidare la posizione, cioè è il mercato che mostra se un trade non è più valido spostandosi ad un livello che cancella la posizione o cambia la polarizzazione del mercato nel breve termine. La chiusura manuale di una compravendita è una seconda opzione, ma è sempre meglio impostare e dimenticare una compravendita e lasciare che il mercato faccia il "lavoro sporco" senza l'intervento del trader. L'unico motivo valido per uscire manualmente prima di raggiungere lo stop prestabilito è se il mercato mostra un'azione di prezzo convincente contro la posizione. Tuttavia, molti trader commettono l'errore di uscire manualmente per un motivo emotivo...

Per riassumere, ci sono due metodi logici per uscire da una transazione:

1) Lasciate che il mercato raggiunga il vostro stop loss predeterminato.

2) Uscire manualmente perché l'azione del prezzo ha formato un segnale contro la vostra posizione.

Uscite che si basano sull'emozione:

1) Margin call perché non avete utilizzato uno stop loss e il mercato si è mosso contro la vostra posizione, nel qual caso il broker chiude automaticamente la vostra posizione.

2) Chiusura manuale di un'operazione perché "pensate" che il mercato raggiungerà il vostro stop loss. Sei emotivo perché il mercato si muove contro la tua posizione. Ma non vi è alcuna ragione basata sull'azione del prezzo per uscire manualmente.

Lo scopo di uno stop loss è quello di aiutarvi a rimanere in un'attività commerciale fino a quando il bias direzionale iniziale a breve termine non è più valido. Un trader professionista pone il suo stop loss ad un livello tale da dare spazio sia alla posizione per muoversi a suo favore sia alla possibilità di "respirare", ma non inutilmente. Fondamentalmente, quando si determina il posto migliore per collocare il vostro stop loss, dovete pensare al livello logico più vicino che il mercato dovrebbe raggiungere per dimostrare che il vostro segnale di trading non è più valido.

L'inserimento di ordini in stop è uno degli aspetti più importanti del trading, quindi dovreste prendervi il tempo di pensare e determinare il livello di stop loss prima di prendere una posizione.

Molti trader collocano il loro stop loss troppo vicino al loro punto di ingresso solo perché vogliono negoziare una posizione più grande. Questo è un errore, perché si dovrebbe posizionare lo stop loss in base al proprio segnale di trading e alle condizioni del mercato circostante, non a quanto si vuole guadagnare.

Si dovrebbe sempre posizionare lo stop loss prima di determinare la dimensione della posizione, il posizionamento dello stop dovrebbe essere determinato dalla logica, non dall'avidità. Ciò significa che non si dovrebbe intenzionalmente mettere un piccolo stop loss su un trade solo perché si desidera scambiare una posizione di grandi dimensioni. Molti trader lo fanno ed è come se ci si stesse preparando ad una perdita prima ancora che il commercio inizi.

Passiamo ora in rassegna alcuni esempi dei più logici stop loss placement per le strategie di trading price action.

Posizionamento di uno stop su una strategia di trading Pin Bar:

Il luogo più logico e sicuro per posizionare il vostro stop loss su una configurazione pin bar è appena oltre la parte superiore o inferiore del filo pin bar. Quindi, in una tendenza al ribasso come mostrato nel grafico sottostante, lo stop loss ideale dovrebbe essere posizionato sopra lo stock di pin bar, quando dico "appena sopra" questo può significare circa 1 a 10 pips.

Stop Loss 1

Posizionare il segno di stop in una strategia di trading all'interno di una barra interna :

Il posto più logico e sicuro dove collocare il vostro stop loss è appena oltre il bar della madre, alto o basso. Se non avete ancora capito le barre interne, leggete questo articolo sulla strategia di trading delle barre interne.

Stop Loss 2

Posizionamento dello stop in una strategia di azione dei prezzi in controtendenza :

Nel caso di un pattern di trading in controtendenza, vogliamo posizionare il nostro stop appena oltre la parte superiore o inferiore del pattern che segnala un potenziale cambiamento di tendenza. Guardando l'immagine qui sotto, possiamo vedere che c'è una tendenza al ribasso quando abbiamo un grande segnale per invertire la barra dei pin. Lo stop loss deve essere posizionato appena sotto il filo di questa Pin Bar.

Stop Loss 3

Posizionamento dello stop in un trading range :

Spesso si vedono titoli ad alto prezzo di probabilità che si formano ai margini di un trading range. In tali situazioni, lo stop loss dovrebbe essere posizionato appena al di sopra del limite del trading range o del prezzo più alto o più basso nel modello di trading. Per esempio, se abbiamo una pin bar nella parte superiore di un trading range che è appena al di sotto della resistenza del trading rang, dovremmo posizionare lo stop loss un po' più alto, appena al di fuori della resistenza del trading range, piuttosto che appena sopra la pin bar alta. Nel grafico sottostante, non vediamo questo problema, in quanto abbiamo una grande barra ribassista che supera la resistenza del trading range, quindi il miglior posizionamento per lo stop loss su questa configurazione è ovviamente appena al di sopra del filo della Pin Bar.

Stop Loss 4

Posizionamento del segnale di stop in un mercato di tendenza :

Quando un mercato di tendenza si muove verso il basso o torna a un livello all'interno della tendenza, di solito abbiamo due opzioni. Il primo è che possiamo posizionare lo stop loss appena sopra la parte superiore o inferiore del modello, come abbiamo visto, oppure possiamo usare il livello e posizionare il nostro stop appena sopra il livello. Possiamo vedere un esempio di questo nel grafico sottostante con la strategia di trading false break, dove il prezzo supera il livello di resistenza della tendenza al ribasso. I punti più logici per lo stop sarebbero appena sopra il falso o appena sopra il livello di resistenza.

Stop Loss 5

Posizionamento dello stop in un breakout di un mercato di tendenza :

Spesso in un mercato di tendenza possiamo vedere il mercato fermarsi e consolidarsi lateralmente dopo un forte movimento di tendenza. Questi periodi di consolidamento di solito si traducono in grandi interruzioni in direzione della tendenza, e queste interruzioni possono talvolta essere molto redditizie. Ci sono essenzialmente due opzioni per inserire uno stop in questa configurazione. Come possiamo vedere nel grafico sottostante, è possibile posizionare lo stop loss vicino al livello del 50% del range di trading o dall'altro lato della configurazione di azione del prezzo; nell'esempio sottostante, si tratta di una barra di spillo. La logica alla base del posizionamento dello stop loss vicino al livello del 50% del trading range è che se il mercato scende fino a questo punto, il breakout probabilmente non è molto forte e potrebbe fallire. Questo posizionamento dello stop vi offre una distanza di stop più stretta che aumenta la ricompensa potenziale rispetto al rischio.

Stop Loss 6

Nota sull'attuazione dello stop loss :

Supponiamo di avere una strategia di trading dell'azione di prezzo molto vicina al livello chiave del mercato. Normalmente, il posizionamento ideale dello stop per il modello di azione del prezzo è appena sopra la parte superiore del filo del modello o la parte inferiore del filo del modello, come abbiamo visto sopra. Tuttavia, poiché il modello di azione del prezzo è molto vicino a un livello chiave del mercato, la logica ci impone di aumentare un po' il nostro stop loss e di posizionarlo appena al di sopra di questo livello chiave, piuttosto che in cima o in fondo allo stoppino del modello. In questo modo, facciamo in modo che il mercato violi quel livello chiave prima di fermarsi, mostrandoci che il sentimento del mercato è cambiato e che forse dovremmo cercare scambi nell'altra direzione. È così che si collocano le fermate in base alla struttura e alla logica del mercato, piuttosto che alle emozioni come l'avidità o la paura.

Impostazione degli obiettivi di profitto

Fissare obiettivi di profitto e uscire da un'attività commerciale è forse l'aspetto tecnicamente ed emotivamente più difficile del trading. Il trucco è uscire da un'operazione quando hai realizzato un profitto rispettabile, piuttosto che aspettare che il mercato si rivolti contro di te ed esca per paura. La difficoltà è che è nella natura umana non voler uscire da un mestiere quando i profitti sono in aumento, perché si ha la sensazione che il mestiere continuerà in vostro favore e non è il momento di uscirne. L'ironia è che non tirarsi fuori quando il trade è chiaramente positivo di solito significa che si sta per fare un'uscita emotiva quando il trade si gira contro la propria posizione. È necessario realizzare profitti con un rapporto rischio/rendimento rispettabile di 1:2 o più, a meno che non si sia stabilito in anticipo che si cercherà di far durare l'operazione il più a lungo possibile.

Teoria generale del Profit Targeting :

Dopo aver determinato l'investimento più logico per il nostro stop loss, la nostra attenzione dovrebbe essere focalizzata sulla ricerca di un obiettivo logico di profitto e anche sulla ricompensa rispetto al rischio. Dobbiamo assicurarci che un rapporto rischio/rendimento decente sia possibile su una transazione; altrimenti non ne vale davvero la pena. Se, dopo di ciò, è possibile un rapporto rischio/rendimento decente, si tratta probabilmente di una transazione che vale la pena di prendere. Tuttavia, è necessario essere onesti con se stessi, non entrare in un gioco di ignorare i livelli chiave del mercato o gli ovvi ostacoli che impediscono di ottenere un rapporto rischio/rendimento decente solo perché si vuole entrare in un commercio.

La determinazione dell'obiettivo di profitto comporta l'analisi delle condizioni e della struttura generale del mercato, come i livelli di supporto e di resistenza, le principali inversioni di mercato, gli alti e i bassi, ecc. Questo determina se c'è un livello chiave che permette di raggiungere un obiettivo logico di profitto, o se c'è un livello chiave che blocca il percorso verso un profitto decente.

Esempio di calcolo del target di profitto basato su un multiplo di rischio :

Nell'immagine sottostante possiamo vedere una configurazione di pin bar che si è formata dopo un rimbalzo e un'inversione di tendenza al ribasso. Lo stop loss è stato posizionato appena sotto il punto più basso della barra di spillo. Quindi a questo punto abbiamo quello che chiamiamo R1, o semplicemente l'importo in euro che abbiamo a rischio dal nostro livello di ingresso al livello di stop loss. Possiamo quindi prendere quell'importo R1 (il nostro rischio) ed espanderlo per trovare multipli di quell'importo che possiamo utilizzare come obiettivi di profitto.

Stop Loss 7

Nel grafico sottostante, possiamo vedere una chiara inversione delle pin bar formatesi in prossimità di un livello di resistenza chiave del mercato, indicando un'alta probabilità di un movimento ribassista. La prima cosa da fare è determinare dove posizionare al meglio lo stop loss. In questo caso, l'ideale è posizionarlo appena sopra la pin bar.

Poi possiamo vedere che c'è un supporto chiave un po' più basso, la distanza tra l'ingresso e il supporto chiave è una volta e mezzo il rischio e oltre questo non c'è un supporto chiave. Vale la pena di prendere l'operazione, ma dato che c'è la possibilità di rimbalzare su questo primo livello di supporto chiave, ho deciso di scendere a questo livello R1 e bloccare questo beneficio. In questo modo posso almeno raggiungere il livello R1 evitando la potenziale inversione di questo supporto fondamentale.

Si è scoperto che il mercato ha superato il primo livello di supporto chiave e poi ha continuato a scendere al livello R3. Ora, non tutte le operazioni funzioneranno altrettanto bene, ma sto cercando di mostrarvi come posizionare correttamente il vostro stop loss, calcolare l'importo del vostro rischio R1 e poi trovare i potenziali multipli di ricompensa di quel rischio, considerando la struttura generale del mercato circostante. I livelli chiave del grafico devono essere utilizzati come guida per i nostri obiettivi di profitto, e se avete un livello chiave del grafico in arrivo prima che il trade possa raggiungere un profitto R1, allora potreste considerare di non prendere quel trade.

Stop Loss 8

Voto finale :

Un trader è in realtà un uomo d'affari, pensate a Donald Trump che chiude un grosso affare per acquistare un nuovo complesso alberghiero... valuta attentamente il rischio e la ricompensa dell'affare e decide se vale la pena di prenderlo o meno. Come trader, è quello che facciamo anche noi; prima di tutto consideriamo il rischio dell'operazione, poi consideriamo la potenziale ricompensa, come possiamo ottenere la ricompensa e se è realisticamente realizzabile data la struttura del mercato circostante, e poi prendiamo la nostra decisione finale sull'operazione. Sia che abbiate un conto di 100 o 100.000 euro, il processo di pesare il rischio potenziale rispetto alla potenziale ricompensa di un'operazione è esattamente lo stesso, e lo stesso vale per il collocamento degli stop e degli obiettivi; è lo stesso indipendentemente dalle dimensioni del vostro conto.

La conservazione del capitale è essenziale per un commerciante. Ciò significa prendere quanta più "distanza" possibile dal capitale di trading. I trader professionisti non sprecano capitale, lo usano solo quando il rapporto rischio/rendimento di un'operazione ha un senso. Dobbiamo sempre giustificare il rischio che assumiamo un'operazione, e se non si può giustificare il rischio data la configurazione e la struttura del mercato, allora non accettare l'operazione.