Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

City Traders Imperium  

Quando si compra un'azione sul mercato azionario, dove vanno a finire i soldi?

mercato azionario

Anche alcune delle domande più basilari sui mercati sono importanti per conoscere la meccanica di acquisto e vendita di azioni.

Quando si finanzia un conto di intermediazione e si esegue un'operazione, si impegna una certa quantità di denaro come garanzia. Come tale, dove vanno i vostri soldi quando comprate un'azione (o un'altra attività finanziaria)?

In breve, quando compri un'azione, il tuo denaro va al venditore attraverso un intermediario (il broker).

Il venditore delle azioni è probabilmente un altro commerciante o investitore, ma può essere qualsiasi entità che investe in azioni.

L'intermediario (il broker) facilita semplicemente la transazione e può ricevere una commissione per farlo.

Con i broker online e le app di trading, può sembrare che il trading sia solo un gioco con numeri casuali su uno schermo. Ma rispondere ad alcune di queste domande può darti un'idea migliore di quello che succede sotto il cofano quando compri e vendi azioni.

Cominciamo con alcune nozioni di base.

Cos'è un'azione nel mercato azionario?

Le azioni ti permettono di diventare proprietario di una società.

Quando si acquista un'azione, si partecipa al potere di guadagno della società. Lei possiede effettivamente una parte del business e riceve i profitti in proporzione alla sua percentuale di proprietà.

Per esempio, l'acquisto di una singola azione di una società può darvi una quota dello 0,0001% in quella società e quindi avrete diritto allo 0,0001% del reddito (profitti) di quella società.

Come per qualsiasi investimento, c'è sempre un rischio associato all'acquisto di azioni. Se l'azienda fallisce, puoi perdere tutto il tuo investimento. Tuttavia, in aziende ben gestite, questo è raro.

In generale, le azioni sono un modo relativamente stabile per investire in una società e condividere il suo successo.

Se compri un'azione nell'Offerta Pubblica Iniziale (IPO) di una società, il denaro va indirettamente (attraverso una banca d'investimento che facilita la transazione) alla società.

Per le aziende, l'emissione di azioni al pubblico è un buon modo per raccogliere capitale. Li aiuta a finanziare la crescita assumendo nuovi lavoratori, sviluppando la R&S, aumentando gli investimenti di capitale, ecc.

Perché è una buona idea possedere azioni?

Ci sono diverse ragioni per cui si potrebbe desiderare di possedere delle azioni:

1) Pensi che l'azienda sia un buon investimento e che farà bene in futuro.

2) Vuoi partecipare ai profitti dell'azienda attraverso i dividendi.

Non tutte le azioni pagano dividendi. Quelli che lo fanno di solito lo fanno mensilmente, trimestralmente, semestralmente o annualmente, con il trimestrale che è il più comune.

I dividendi sono pagamenti fatti agli azionisti, di solito dai profitti dell'azienda. Se una società non fa almeno il suo dividendo in profitti, il dividendo può essere ridotto. Questo di solito si traduce in un calo significativo del prezzo delle azioni della società.

3) Vuoi comprare basso e vendere alto (o viceversa se stai vendendo allo scoperto). In altre parole, se si tende a "speculare", cioè a cercare di vendere un bene a un prezzo più alto quando si è "lunghi" e comprare a un prezzo più basso quando si è "corti".

4) Vuoi usare le azioni come un modo per coprire i tuoi altri investimenti. Per esempio, se si possiedono diversi titoli in diverse aziende e una di queste fa male, possedere titoli in altre aziende può aiutare a compensare alcune di quelle perdite, o almeno assicurarsi che quelle perdite non siano così gravi come se si fosse pesantemente concentrati su quella società.

Questa si chiama diversificazione e può ridurre la volatilità complessiva del tuo portafoglio e permetterti di ottenere rendimenti corretti per il rischio migliori che se fossi altamente concentrato.

5) Volete finanziare un'azienda in modo che possa crescere (attraverso una IPO) e condividere i suoi profitti nel tempo.

Come funziona il mercato azionario?

Il mercato azionario è un insieme di diversi mercati in cui si scambiano azioni.

Ci sono diversi tipi di mercati azionari, ma i più comuni sono il mercato primario e quello secondario.

Il mercato primario è dove le azioni vengono vendute per la prima volta agli investitori. Le offerte pubbliche iniziali sono fatte sul mercato primario.

Il mercato secondario è dove le azioni vengono scambiate dopo essere state inizialmente vendute sul mercato primario. Il mercato secondario è il luogo in cui avviene la maggior parte degli scambi.

I due principali tipi di mercato finanziario sono il mercato azionario e il mercato del debito.

Il mercato azionario è quello in cui vengono scambiate le azioni. Il mercato del debito è quello in cui vengono scambiate le obbligazioni (una forma di IOU). Sia le azioni che le obbligazioni sono titoli, ma sono scambiati in mercati diversi.

Ci sono altri tipi di mercati, come le materie prime, ma le azioni e le obbligazioni sono i tipi di titoli più comuni.

Quando compro un'azione, dove vanno i soldi?

Con le basi a posto, possiamo guardare dove vanno i vostri soldi quando decidete di comprare o investire in azioni.

Quando le aziende emettono azioni per la prima volta, lo fanno attraverso un'offerta pubblica iniziale. Una volta che le azioni sono disponibili sul mercato, gli investitori possono acquistarle o venderle.

Poi entrano in quello che è conosciuto come il mercato secondario, dove i commercianti sono liberi di comprarli e venderli l'un l'altro in uno scambio.

Quando compri delle azioni sul mercato secondario, il tuo denaro va a un altro investitore che vende le sue azioni.

Questo denaro è reso disponibile istantaneamente al venditore.

Tuttavia, in realtà, il regolamento degli scambi non è istantaneo. Il denaro è reso disponibile attraverso accordi di credito dietro le quinte tra commercianti, broker e stanze di compensazione.

Questo problema è stato evidenziato durante il rally di Gamestop e AMC "meme stock" all'inizio del 2021.

E quando si decide di vendere le proprie azioni, si riceve denaro da un compratore. Questo viene fatto attraverso l'intermediario, che è il vostro broker.

Dove vanno i soldi quando il valore di un'azione scende?

Il prezzo di una cosa è il denaro e il credito speso per essa, diviso per la quantità.

Quindi se si spendono meno soldi e credito per queste cose, mantenendo costante la quantità, il prezzo scende.

Allo stesso modo, se la spesa rimane costante e la quantità diminuisce, anche il prezzo aumenta (ecco perché i riacquisti di azioni sono rialzisti per le azioni, a parità di condizioni).

Quando un'azione viene venduta, il denaro viene convertito in contanti, che può poi essere usato per comprare qualcos'altro.

Fino a che punto si tratta di una vera distruzione di ricchezza?

Generalmente molto poco.

Il capitale circola più di quanto venga distrutto.

Le persone possono usare il denaro che ottengono dalla vendita delle loro azioni per comprare altre azioni, altri beni in diverse classi di attività (che possono essere in diversi paesi e diverse valute, il che fa salire quei beni e quelle valute, a parità di altre condizioni), possono tenerlo come contante, o possono spenderlo nell'economia reale per comprare beni e servizi.

Tuttavia, in alcuni casi, ci può essere un'effettiva distruzione di ricchezza.

Per esempio, quando una società pubblica un rapporto sui guadagni che si rivela inferiore alle aspettative, il prezzo delle azioni di solito scende.

In altre parole, il potenziale di guadagno dell'azienda non è quello che la gente pensava. Quindi decidono di vendere le azioni.

E se ci sono troppi venditori rispetto ai compratori, il prezzo scende. Gli acquirenti abbassano i loro prezzi d'offerta, quindi i venditori non troveranno acquirenti al prezzo attuale. I divari tra le offerte e le richieste spesso si allargano.

E quando ci sono più vendite che acquisti ad un dato prezzo, il prezzo scende fino a quando gli acquirenti fanno nuove offerte, e così via.

Questa vendita continua fino a quando il mercato ritorna all'equilibrio. A quel punto, l'acquisto e la vendita si equilibrano.

In casi estremi, come il crollo del mercato (di solito a causa della guerra, della rivoluzione e talvolta di una crisi del debito), la scoperta di una frode, ecc.

Quando tutti vogliono vendere e non ci sono acquirenti disposti a farlo, un'azione o un bene è fissato a zero.

In alcuni casi, un bene può raggiungere prezzi negativi quando le persone devono essere pagate per possedere un bene. Le materie prime possono essere applicate (questo è successo per il petrolio e l'elettricità), ma le azioni hanno un limite inferiore di 0 euro.

In questo caso, c'è molta distruzione di ricchezza. Un bene che pensavano valesse qualcosa si rivela non valere affatto.

Se un'azienda non sta facendo soldi (le sue entrate non sono maggiori delle sue spese) e i suoi debiti sono maggiori delle sue attività e non saranno mai pagati con le entrate dell'azienda, allora un'azienda è senza valore se questo è il suo stato perpetuo.

Il mercato azionario è un gioco a somma zero?

Nel tempo, il mercato azionario non è un gioco a somma zero di acquisto e vendita, poiché le aziende fanno profitti che vengono ridistribuiti agli azionisti.

Il mercato azionario è un eccellente meccanismo per le persone:

  • scambiano i loro risparmi con società finanziarie...
  • che innovano, creano e producono più risorse di quelle che consumano...
  • che beneficia l'azienda e...
  • beneficia il trader o l'investitore in termini di prezzi più alti delle azioni e/o dividendi e distribuzioni pagati.

Ma la risposta di base semplificata alla domanda "cosa succede ai miei soldi quando il valore di un'azione scende" è che l'entità che vi ha venduto l'azione la possiede e il prezzo è sceso a causa della domanda e dell'offerta, e i soldi sono "andati" (finché l'azione non risale o li recuperate attraverso i dividendi e le distribuzioni della società).

Cosa comporta la proprietà delle azioni?

La maggior parte delle azioni sono sotto forma di azioni ordinarie. Le azioni ordinarie di solito hanno diritto di voto e spesso includono i dividendi.

Lei partecipa ai profitti e alle eventuali perdite della società e ne sopporta i rischi.

Le azioni possono anche essere detenute attraverso veicoli collettivi con molte azioni, come ETF o fondi comuni. Questi offrono una diversificazione in quanto siete distribuiti su molte compagnie.

Ma l'idea di base delle azioni è che si può pensare di possedere una parte della società.

Conclusione

Generalmente, quando una persona compra o vende un'azione comune sul mercato aperto, il suo denaro viene trasferito al broker attraverso il quale la transazione è stata fatta.

Il broker ha quindi il denaro ed è responsabile di tenerlo e proteggerlo.

Non è facile fare soldi nei mercati. È necessario avere una strategia che abbia un senso economico, proprio come qualsiasi business.

Quando fai trading di azioni, stai essenzialmente comprando e vendendo azioni di proprietà di società. Il prezzo di un'azione è quello che qualcuno è disposto a pagare per essa in un dato momento.

L'obiettivo del trading è comprare basso e vendere alto. Si ottiene un profitto quando il prezzo al quale si vende l'azione è superiore al prezzo al quale si è acquistata.

Confronto di agenti di borsa

Brokers
Commissioni di intermediazione Azioni Nessuna commissione per un volume massimo mensile di 100.000 euro e poi 0,20%.
Conto demo
La nostra opinioneTrading senza commissioni, ma con una scelta di titoli limitata a 3.289 azioni e 358 ETF.
  XTB
L'investimento comporta un rischio di perdita