Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

City Traders Imperium  

Che cos'è la vendita allo scoperto nel mercato azionario?

vendita allo scoperto

Se il trading consiste nell'acquistare un titolo per poi rivenderlo, cosa fare quando i mercati sono in disperato calo? Guardare i nostri beni deprezzarsi e non fare nulla? Aspettare i tempi migliori? C'è un modo migliore: la vendita allo scoperto. Con questa controversa tecnica di trading si fa il contrario: si scommette sul ribasso del titolo. Ecco come funziona.

Definizione - Vendita allo scoperto sul mercato azionario

La vendita allo scoperto sul mercato azionario consiste nella vendita a termine di un'attività che non si possiede al momento della vendita, ma che si riesce a detenere al momento della consegna.

In pratica, una vendita allo scoperto viene effettuata come segue:

  1. Prendo in prestito un'attività dal mio broker,
  2. Vendo il titolo nella speranza che il suo prezzo scenda,
  3. Una volta che il prezzo è sceso al livello più basso, lo riacquisto,
  4. rimborso al mio broker il titolo, intascando la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita.

Mercato azionario - Vendite allo scoperto e vendite a termine

La vendita allo scoperto si differenzia dalla vendita a termine.

Ad esempio, la vendita anticipata di un prodotto agricolo è sia una vendita allo scoperto (non si possiede ancora il bene venduto) sia una vendita a termine.

Sui mercati finanziari, invece, i derivati (futures e opzioni) sono definiti vendite a termine, mentre sul mercato a contanti si parla di vendite allo scoperto, operazione delicata e regolamentata.

Vendita allo scoperto - Esempio

Per capire come funzionano le vendite allo scoperto, consideriamo il seguente esempio:

Apro un conto di trading con 1.000 dollari. Voglio vendere 2 azioni Apple a un prezzo di mercato di 500 dollari. Sulla mia piattaforma di trading, premo il pulsante Vendi. Aspetto che il prezzo delle azioni Apple scenda a 490 dollari. Chiudo la mia posizione di vendita allo scoperto e guadagno 20 dollari (500 - 490 × 2 = 20).

Vendite allo scoperto e CFD

Le vendite allo scoperto sono molto più facili su strumenti derivati come i CFD che sul mercato azionario. Sulla sua piattaforma di trading, il trader può vendere un titolo finanziario direttamente senza detenerlo.

I due principali vantaggi delle vendite allo scoperto con i CFD sono i seguenti:

  • Costo molto basso,
  • L'ampia gamma di strumenti disponibili (azioni, tassi di cambio, indici, futures, materie prime, obbligazioni, ETF).

Vendite allo scoperto e regolamentazione

La vendita allo scoperto è una tecnica regolamentata e strettamente monitorata dalle varie autorità di regolamentazione finanziaria.

Non tutti gli strumenti finanziari sono disponibili per le vendite allo scoperto a causa della loro liquidità. Quando un titolo non è abbastanza liquido, le offerte di prestito titoli sul mercato sono meno numerose e il costo è troppo elevato.

Per questo motivo le vendite allo scoperto sono più facili nei derivati. Allo stesso modo, nel mercato dei cambi, la vendita allo scoperto è addirittura parte integrante del trading sui cambi, poiché la vendita di una coppia di valute implica una speculazione sul ribasso di una delle due valute.

Vendite allo scoperto - vietate o no?

Le vendite allo scoperto sono state vietate in diversi momenti della storia. Si trattava di divieti temporanei legati a periodi di crisi del mercato azionario.

Durante tali crisi, anche i titoli liquidi possono non essere più disponibili per le vendite allo scoperto. Ad esempio, nel 2011 l'AMF francese ha vietato le vendite allo scoperto su alcuni titoli come AXA, BNP Paribas, Natixis e Société Générale, al fine di proteggere le società dagli abusi degli speculatori.