Menu

Broker di CFD

AvaTrade  Admiral Markets

XM  IG

XTB  Plus500

Pepperstone  ActivTrades

Trading Sociale

darwinex  ZuluTrade

Criptovaluta

Binance  Coinhouse

Bitpanda

Conto finanziato

FundedNext  FTMO

E8  The 5%ers

Fidelcrest  City Traders Imperium

Orari e sessioni di trading sul Forex

sessioni di trading sul Forex

Il Forex è aperto 24 ore al giorno dalla domenica sera al venerdì sera. Tuttavia, nel corso di una giornata, la liquidità e la volatilità delle varie coppie di valute cambiano a seconda del periodo di tempo. Alcune ore sono più adatte al trading rispetto ad altre, in quanto il volume e il numero di trader attivi varia a seconda degli orari di apertura e chiusura delle varie borse di tutto il mondo.

Ci sono tre sessioni principali e due periodi che si sovrappongono

(GMT time)

Asia 00:00:00 - 9:00

Europa 07:00 - 16:00

USA 13:00 - 21:00

Sovrapposizione Asia / Europa 07:00 - 9:00

Sovrapposizione Europa / USA 13:00 - 16:00

Sessione 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22
Asia                                              
Europa                                              
USA                                              

Orari di trading in tempo GMT

Il volume del trading sul Forex aumenta considerevolmente quando c'è sovrapposizione tra le sessioni di trading. La maggior parte delle transazioni avviene attraverso la City of London, che è il più grande centro finanziario del mondo con il 34% del commercio di valuta.

Dalle 7:00 alle 9:00 i mercati finanziari europei si stanno risvegliando mentre i mercati asiatici stanno chiudendo.

Tra le 13:00 e le 16:00 i volumi di trading sulle coppie di valute EUR/USD, GBP/USD, USD/CHF o EUR/CHF sono al massimo.

Tra le 02:00 e le 06:00 del mattino, quando i mercati asiatico e australiano si sovrappongono, il volume sulle coppie AUD e YEN aumenta.

Tra le 21:00 e le 23:00, non c'è sovrapposizione, le opportunità commerciali sono meno interessanti perché il volume è basso.

7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 0 1 2 3 4 5 6
  L O N D I N E S E                            
            N E W   Y O R K                    
                                  S Y D N E Y  
P O R E                               S I N G A
                                    T O K Y O  

Sessioni di trading in tempo reale (spread, volume e volatilità)

Gli orari migliori per evitare il forex trading

Uno dei vantaggi più noti del forex trading è che si può operare 24 ore al giorno, 5 giorni alla settimana. Ma in realtà non tutti i giorni è possibile fare trading sul forex. Ci sono momenti buoni per fare trading, come dal martedì al giovedì, ma ci sono anche momenti in cui è meglio non farlo, come il lunedì mattina o il tardo pomeriggio del venerdì.

Le ragioni sono molteplici. Può esserci un'elevata volatilità del mercato, che rende troppo rischioso aprire un'operazione. Oppure la liquidità del mercato può essere bassa, con conseguenti spread denaro/lettera più ampi.

Per questi motivi, è consigliabile evitare temporaneamente le operazioni in valuta estera in determinati orari, come ad esempio

  • Lunedì
  • Venerdì
  • Giorni festivi, in particolare quelli degli Stati Uniti
  • Sessioni di trading asiatiche
  • Notizie economiche di grande impatto.
  • Quando non si è nel giusto stato d'animo

Continuate a leggere per scoprire perché questi momenti specifici possono essere i peggiori per il trading sul forex.

1. Lunedì mattina presto

Il lunedì è il giorno in cui le vibrazioni del fine settimana sono ancora presenti, poiché si torna al lavoro dopo una breve pausa il sabato e la domenica. Allo stesso modo, molti trader si stanno ancora adattando alla nuova settimana e possono sentirsi un po' titubanti nell'assumere nuove posizioni.

Inoltre, il mercato forex apre la domenica alle 17:00 EST, il che può creare un gap di prezzo all'arrivo del lunedì. Questi gap possono essere causati da notizie o eventi inaspettati durante il fine settimana e non sono facili da prevedere.

Il lunedì, i trader osservano attentamente le condizioni del mercato per determinare la direzione da prendere per la settimana. A meno che non abbiate un piano assolutamente brillante che vi farebbe impazzire, è meglio evitare il lunedì mattina per il trading sul forex.

2. Venerdì tardo pomeriggio

Il tardo pomeriggio del venerdì è spesso considerato il momento peggiore per il trading sul forex. L'idea di iniziare una nuova posizione poco prima di un periodo di 48 ore durante il quale siamo essenzialmente impotenti ad agire, ma possiamo solo guardare, non risuona con la maggior parte dei trader.

Il venerdì è anche il giorno in cui i trader chiudono le loro posizioni e prendono profitto prima del fine settimana. Questo può portare a modelli di trading irregolari, a movimenti improvvisi dei prezzi e a un aumento della volatilità.

3. Giorni festivi

Oltre ai fine settimana, il mercato dei cambi chiude anche in occasione di alcuni giorni festivi come Natale, Capodanno e Pasqua. Il trading in questi periodi può essere molto rischioso a causa della scarsa liquidità, che può portare a spread denaro/lettera più ampi e a una maggiore volatilità.

I giorni festivi negli Stati Uniti hanno l'impatto maggiore sul mercato, il che si traduce generalmente in sessioni asiatiche ed europee più tranquille. È quindi generalmente consigliabile evitare di fare trading durante le sessioni europee o statunitensi nei giorni festivi degli Stati Uniti, poiché le opportunità di trading sono meno redditizie.

D'altro canto, le festività giapponesi o cinesi, come l'Obon o il Capodanno cinese, tendono a rendere più tranquilla l'apertura europea, ma hanno un impatto minimo sulla volatilità del mercato FX. Ciò significa che durante queste festività è possibile fare trading sulle sessioni europee e statunitensi come di consueto.

4. Sessione di mercato asiatica

La sessione asiatica del mercato tende a essere la più tranquilla delle due. Durante questa sessione si riscontrano meno liquidità e meno partecipanti. Ciò può rendere difficile individuare le opportunità di trading e la mancanza di volatilità può rendere un po' più difficile prendere profitti.

Inoltre, quando si verificano notizie o eventi inaspettati, il loro impatto può essere molto maggiore durante questa sessione, poiché ci sono meno trader che assorbono lo shock.

5. Comunicato stampa ad alto impatto

I dati economici pubblicati, come i non-farm payrolls, il PIL, l'indice dei prezzi al consumo (CPI), ecc. rientrano nella categoria delle informazioni ad alto impatto. È essenziale ricordare che tali informazioni possono innescare condizioni di elevata volatilità.

I trader spesso attendono questi comunicati e prendono posizione in base alle notizie.

6. Quando ci si sente a disagio

Nel mondo del forex trading è essenziale mantenere un buon stato psicologico. È quello che vi permette di pensare con chiarezza e vi impedisce di prendere decisioni impulsive che potrebbero portare a delle perdite.

Indipendentemente dal vostro stato d'animo, ci saranno inevitabilmente "giorni come questo" in cui tutto sembra andare storto, e c'è sempre una ragione per questo.

In questi giorni, è bene allontanarsi per un po' dalla scrivania di trading. Le emozioni influenzano inevitabilmente i vostri risultati, soprattutto se avete subito perdite consecutive.

Le emozioni possono spingervi a reagire o a prendere posizioni al di fuori dei vostri piani ben ponderati. Alla fine sarete voi a pagarne il prezzo.

Qualunque sia la causa, se non vi sentite in grado di fare trading, non forzatevi. Non c'è una regola che dice che dovete fare trading oggi. Ci sono altri giorni, opportunità migliori.

FAQ

Cosa devo fare all'inizio della settimana di trading?

Se continuate a fare trading il lunedì mattina presto, correte il rischio di un aumento della volatilità del mercato e di movimenti irregolari dei prezzi.

È consigliabile iniziare la settimana con un'analisi approfondita del mercato, tenendo conto di tutti gli eventi o le notizie importanti attese durante la settimana. Prendete appunti, piani di trading o qualsiasi altra cosa che possa aiutarvi a fare un'analisi chiara.

Cosa succederebbe se continuassi a fare trading il venerdì nel tardo pomeriggio?

Rischiate di trovarvi di fronte a una liquidità ridotta sul mercato, che potrebbe portare a spread più ampi e a un aumento della volatilità.

In questo periodo è meglio essere prudenti e considerare la possibilità di chiudere le posizioni aperte prima del fine settimana. È una buona occasione per rivedere le attività di trading della settimana, analizzare le performance e pianificare la settimana di trading a venire. In genere questo è un momento di gestione del rischio e di preparazione piuttosto che di trading attivo.

Cosa succederebbe se continuassi a fare trading nei giorni festivi?

La liquidità e la volatilità del mercato potrebbero essere inferiori, con conseguenti fluttuazioni dei prezzi difficili da anticipare.

Spesso è meglio evitare di fare trading durante le festività se non si vuole incorrere in perdite. Approfittate invece di questo periodo per allontanarvi dai mercati, rilassarvi e ricaricare le batterie.

Cosa fare durante la sessione di mercato asiatica?

Continuare a fare trading durante la sessione asiatica del mercato può portare a spread più ampi tra i prezzi bid e ask a causa della minore liquidità. Tuttavia, questo non significa che non ci sia liquidità durante questa sessione. Esiste, ma potrebbe non generare una buona redditività.

La sessione di trading asiatica è generalmente nota per aderire ai livelli chiave di supporto e resistenza a causa della minore liquidità e volatilità. Pertanto, è più facile utilizzare una strategia laterale basata sui livelli di supporto e resistenza, poiché di solito sono ben definiti e coincidono con il trading range.

Cosa fare in caso di pubblicazione di dati economici importanti?

Se continuate a fare trading durante un comunicato stampa di grande impatto, la volatilità del mercato e le fluttuazioni dei prezzi potrebbero essere molto più elevate del solito. Questo può esporvi a un rischio maggiore, poiché può essere difficile prevedere con precisione i movimenti dei prezzi durante questi eventi.

Aspettate la chiusura della sessione alle 17.00 ET prima di prendere in considerazione ulteriori azioni. Se fate trading sul grafico a 4 ore, non prendete in considerazione alcun investimento fino alla chiusura della candela successiva a 4 ore.

Cosa succederebbe se continuassi a fare trading con uno stato d'animo sbagliato?

Se si continua, si rischia di prendere decisioni impulsive, di deviare dal proprio piano di trading e di subire perdite a causa dell'overtrading.

In momenti come questi, è consigliabile fare un passo indietro dal trading. Prendetevi una pausa, schiaritevi le idee, prendete un po' d'aria fresca e rilassatevi per un po'. Non tornate finché non vi sentite mentalmente pronti a riprendere il trading.

Riflessioni finali

Sulla base della discussione precedente, si possono individuare due categorie:

  1. I momenti in cui si dovrebbe evitare del tutto il trading sul forex: il lunedì mattina presto, il venerdì pomeriggio tardi, i giorni festivi e quando il vostro stato d'animo non è pronto.
  2. Periodi generalmente sconsigliati per il forex trading, ma ricercati da alcuni trader: la sessione asiatica e i comunicati stampa ad alto impatto.

Il lunedì mattina presto, il venerdì pomeriggio tardi e i giorni festivi sono periodi da evitare a causa dell'alta volatilità e della bassa liquidità.

Nei periodi di scarsa liquidità, gli spread possono aumentare notevolmente a causa della differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita, con conseguenti costi più elevati per i trader. Inoltre, le fluttuazioni dei prezzi in queste ore sono altamente imprevedibili.

Al contrario, la sessione asiatica è meno liquida delle altre sessioni, ma i movimenti dei prezzi in questo periodo tendono a consolidarsi dopo i grandi movimenti della precedente sessione di New York. Il trading in questa sessione è quindi adatto a chi utilizza strategie laterali basate sui livelli di supporto e resistenza.

D'altra parte, durante i comunicati stampa ad alto impatto, il trading è generalmente meno consigliato per la maggior parte dei trader, ad eccezione di coloro che seguono le notizie fondamentali e sanno esattamente come trarne vantaggio.

I migliori broker CFD per il trading di valute

CFD Brokers Piattaforma Regolazione Aprire un conto demo
MetaTrader 4 e 5
AvaOptions
ASIC, CBFSAI, FRSA, BVI FSC, FSCA, JFSA, OCRCVM AvaTrade
MetaTrader 4 e 5
cTrader, TradingView
FCA, ASIC, CySEC, BaFin, DFSA, SCB, CMAPepperstone
xStation 5 FCA, KNF, CySEC, BIFSC, CNMV, DFSAXTB
MetaTrader 4 e 5 CySEC, FCA, ASIC, JSC, OCRCVM, FSCAAdmirals
MetaTrader 4 e 5
ActivTrader, TradingView
FCA, CSSF, SCB, BACEN & CVM, CMVMActivTrades
MetaTrader 4 y 5
ActivTrader, TradingView
FCA, BaFin, ASIC, FINMA, FSCA, MAS, FMA, DFSA, JFSA, CFTCIG
MetaTrader 4 e 5 CySEC,ASIC,BIFSC XM
ASIC: Australia, BaFin: Germania, BIFSC: Belize, BVI FSC: Isole Vergini britanniche, BACEN e CVM: Brasile, CySEC: Cipro, CNMV: Spagna, CMVM: Portogallo, CSSF: Lussemburgo, CFTC: USA, CBFSAI: Irlanda, CMA : Oman, DFSA: Dubai, FCA: Regno Unito, FINMA: Svizzera, FSPR - FMA: Nuova Zelanda, FRSA: Abu Dhabi, FSA: Seychelles, FSCA: Sud Africa, JFSA: Giappone, JSC: Giordania, KNF: Polonia , MAS: Singapore, IIROC: Canada, SCB: Bahamas, VFSC: Vanuatu
Il trading di CFD comporta un significativo rischio di perdita, quindi non è adatto a tutti gli investitori. Il 74-89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro nel trading di CFD.